La ricetta dei biscotti senza zucchero (per davvero)

Biscotti senza zucchero

Questa ricetta è ciò che cercavo da tanto tempo per i miei biscotti senza zucchero, ma senza zucchero per davvero! Non c’è zucchero di canna, o miele, o fruttosio, o sciroppo d’agave. Questi biscotti sono dolcificati con il succo di mela e la frutta secca, entrambi naturalmente dolci. Non aspettatevi, certo, la dolcezza classica di un frollino industriale ma quella delicata e mai stucchevole dei biscotti fatti in casa con tanto amore e attenzione. Per i miei bimbi, nel mio caso! Che poi, questi biscotti senza zucchero sono anche vegan, senza uova, burro e latte…che volete di più? Provate anche i miei biscotti integrali ripieni di marmellata o Nutella, una vera coccola per ogni momento della giornata 🙂

GLI INGREDIENTI PER CIRCA 50 BISCOTTI

  • 100 g di succo di mela o altra frutta (senza zuccheri aggiunti, meglio se lo fate con l’estrattore)
  • 100 g di albicocche secche (potete miscelare o sostituire con uvetta, datteri, mirtilli, fichi secchi)
  • 60 g di olio di mais
  • 200 g di farina di farro (va bene anche la 0)
  • 80 g di mandorle tritate finissime (ma anche noci o nocciole)
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • la scorza grattugiata di un limone

COME SI FA

Frullate le albicocche a pezzetti con il succo di mela fino a formare una cremina collosa e fluida. Aggiungete in una ciotola l’olio e le mandorle, quindi profumate con il limone e unite anche farina e lievito. Formate un panetto omogeneo e avvolgetelo con la pellicola per farlo riposare 30 minuti in frigo.

Stendetelo tra due fogli di carta da forno infarinata e ricavate una sfoglia di circa mezzo cm. Ritagliate i biscotti senza zucchero della vostra forma preferita e allineateli su una leccarda rivestita di carta da forno. Cuocete i biscotti a 180 gradi per circa 15 minuti, dovranno essere leggermente dorati. Fate raffreddare e conservate in una scatola di latta per una settimana.

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll To Top